A quel tempo…..
A quel tempo in cui il ruggito dei motori e il ticchettio delle valvole scandivano la vita dei meccanici. A quel tempo in cui l’odore acre della benzina sembrava essere elemento vitale per le narici, e quando il grasso che rendeva nere le falangi insigniva di esperienza le loro abili mani. A quel tempo in cui il battito del cuore impazzava veloce al ritmo del cronometro e i piloti vedevano sulla striscia d’asfalto davanti a se gli obiettivi di una vita intera, sfrecciandovi attraverso avvolti da sottili tute e caschi in pelle e lasciandosi alle spalle solo gli avversari e il boato dei loro motori… A quel tempo in cui la “motocicletta” era ancora la Motocicletta, senza fronzoli, senza compromessi e senza tempo…ma non più come un tempo…qui inizia Vibrazioniartdesign. Motociclette come pezzi unici, sartoriali, su misura realizzate con materiali di recupero, battute a mano e lavorate con cura e maestria, al fine di ottenere mezzi totalmente emozionali che racchiudono nella loro personalità diverse contaminazioni che spaziano dal punk, al post-atomico al vintage. Graffi, sfregi e superfici irregolari si contrappongono fra loro dando origine a quella scintilla che è il cortocircuito del lusso. Motociclette come l’armatura di un cavaliere che ha attraversato nel tempo mille battaglie, e riporta le tracce e le cicatrici degli eventi passati, un sapore passato, un logorio che sembra il frutto di un viaggio attraverso una dimensione spazio- temporale densa e abrasiva che però cela una tecnica di lavorazione calibrata che si spinge a portare il risultato a quel preciso limite oltre il quale l’oggetto rischierebbe di assumere irrimediabilmente solo i connotati del semplice rottame. Sotto questa corazza, questa “pelle”, alloggiano meccaniche e ciclistiche rivisitate in modo da ottimizzare prestazioni, sensazioni e guidabilità del mezzo, il tutto volto ad esaltare la percezione del pilota di essere al controllo di un veicolo fuori dal tempo, libero da stilemi frutto delle mode contemporanee, libero di viaggiare oltre che con il corpo anche e soprattutto con la mente verso un’altra dimensione.